In risposta a ...

In questa sezione, intitolata "IN RISPOSTA A", replicheremo, direttamente, ad alcune critiche ingiuste e/o ingenerose mosse contro la Bibbia, la Chiesa e il Cristianesimo da alcuni siti web, giornali e libri.

LA STORIA DI CAINO HA DEGLI ASPETTI STRANI?

Rispondiamo al sito controapologetica.info e alle loro perplessità espresse in merito al brano della Genesi relativo a Caino e Abele.
 

http://www.controapologetica.info/testi.php?sottotitolo=L%27incredibile%20storia%20di%20Caino
 
Gli autori dell’articolo considerano irrealistica la suddetta storia poiché supporrebbe che il mondo fosse già abitato da un gran numero di persone mentre, all’epoca (stando al racconto biblico), gli unici esseri umani erano Adamo, Eva e i loro due figli (Caino e Abele). Ad esempio, quelli di controapologetica.info reputano assurda la frase “andiamo in campagna” (attribuita a Caino) poiché all’epoca né c’erano le città, né i paesi o i villaggi; Caino, pertanto, avrebbe potuto, indisturbatamente, uccidere ovunque senza la necessità di “andare in campagna”.

Ancor più assurda è considerata la reazione dell’omicida alla sentenza di condanna da parte del Signore:
“Chiunque mi incontrerà mi potrà uccidere”. Tale reazione parrebbe immotivata poiché il mondo, all’epoca, era ancora disabitato.

Si è avuto da ridire anche sulla preferenza di Dio per Abele; predilezione considerata del tutto immotivata.

Dopo essersi poi chiesti da dove fosse sbucata la moglie di Caino, quelli di controapologetica.info attribuiscono, alla storia del primogenito di Adamo, un finale da “mondo alla rovescia”. Proprio Caino, condannato da Dio a vivere ramingo e fuggiasco, sarebbe stato il fondatore della prima città e quindi, scrivono quelli di controapologetica, pioniere e artefice della civiltà urbana, sedentaria, e stanziale in un mondo, fino ad allora, di nomadi. Dulcis in fundo, l’articolo è corredato da un lungo pistolotto sulla “pedagogia divina” (da loro giudicata a dir poco discutibile) e sull’antropologia culturale.

Cosa rispondere a tutti quei fuochi d’artificio? Andiamo in ordine..

LEGGI TUTTO